Il mio progetto

Il finanziamento per il crowdfunding Luoghi idea(li) si è concluso il 2 febbraio 2014. Il progetto ha raccolto oltre 53 mila euro, il 133% dell’obiettivo che ci eravamo dati. Grazie a tutti!

Chi sono?

Sono Fabrizio Barca e scrivo qui nella mia veste di cittadino che fa politica, iscritto da alcuni mesi al Partito democratico, circolo territoriale Centro Storico di via dei Giubbonari in Roma.

Contesto

Ho appena concluso un Viaggio nei circoli del Pd con l’obiettivo di far conoscere e discutere le proposte di una memoria scritta al termine dell’esperienza di Ministro per la Coesione territoriale del Governo Monti. Le proposte riguardano due questioni: come cambiare (al centro e nei territori) il metodo di governo dello Stato per uscire dalla trappola che blocca lo sviluppo del paese; come cambiare organizzazione e funzionamento dei partiti – segnatamente del Partito democratico – per provocare e poi pressare questo cambiamento del metodo di governo. Due cambiamenti veri, radicali, che non sostituiscano nuovi clan a vecchi clan, ma rendano i partiti strumento della società e rinnovino macchina e comportamenti pubblici.

Il Viaggio ha toccato in sei mesi 110 luoghi del paese, dove ho incontrato 15.000 persone, in 2-3 ore di intenso confronto. E’ stato un percorso lungo oltre 30 mila chilometri, autofinanziato, al quale circoli e altre associazioni hanno contribuito facendosi carico delle spese di viaggio e soggiorno. I resoconti degli incontri sono pubblicati nel sito dedicato all’esperienza. Dal lavoro svolto prima dell’estate 2013 ho tratto nuove idee, critiche e spunti che hanno dato vita a un libro (La traversata, ed. Feltrinelli). Dove, accanto a una sintesi delle mie proposte, parlo dei valori di sinistra necessari per costruire una visione del domani, di un partito aperto all’esterno, di come realizzare una mobilitazione delle conoscenze che selezioni anche la classe dirigente di domani. Nei mesi successivi, assieme ai miei sei compagni di viaggio, ho ricavato dall’esperienza fatta le idee e la convinzione per preparare nuovi materiali sugli attrezzi di lavoro di un partito nuovo, che saranno presto pubblici.

Progetto

Il progetto – il micro-progetto – al quale intendo dedicare il tempo libero dalla mia attività di pubblico amministratore da febbraio all’autunno del 2014, nasce dai risultati del Viaggio. Dalla conferma che il rinnovamento del modo di governare e di fare politica potrà venire in primo luogo dai territori. E’ qui che, attorno a molti circoli del Pd e ad alcune federazioni provinciali, ho trovato le idee, l’impegno, la determinazione di cambiare subito, senza attendere Roma. E ho trovato dunque l’ascolto e il confronto con le proposte fatte. La stagione congressuale, pure caratterizzata in alcuni luoghi da deviazioni e anche degenerazioni, ha confermato in altri luoghi questa valutazione. Ecco allora il progetto Luoghi idea(li): spronare, affiancare, facilitare il dialogo fra queste esperienze per sperimentare nei fatti una nuova idea di partito.

Lo “sviluppo rivolto ai luoghi” è il mestiere in cui mi sono specializzato in questi anni nel lavoro istituzionale. E’ anche il metodo con cui posso dare un contributo a costruire il Pd aperto e palestra di idee e di persone che ho in testa, assieme a molti altri.

Obiettivi del progetto, rivolto ai circoli e alle articolazioni territoriali del Pd dove più promettente appare la volontà di cambiamento, sono:

  • favorire la sperimentazione di forme di confronto e di deliberazione informate, accese e aperte sulle questioni sociali, economiche e culturali prioritarie per il territorio;
  • promuovere in questi luoghi la formazione e la pratica dei valori di sinistra, della cultura politica e degli strumenti per comprendere e cambiare la società e l’utilizzo di metodi per verificare e mettere sotto pressione l’azione pubblica;
  • ricercare e praticare forme di lavoro e dialogo che rendano il partito interessante per i giovani impegnati a “cambiare il mondo” in modo concreto e motivato;
  • realizzare tutto questo con un utilizzo della Rete come strumento di verifica, di diffusione dei risultati, di relazione con esperienze simili e di apprendimento.

Per conseguire questi obiettivi sono necessarie tre condizioni:

  1. la forte volontà dei partecipanti al Pd di questi luoghi (iscritti e non) nel realizzare le sperimentazioni e il loro interesse ad avvalersi del volontario contributo mio e di altri;
  2. la disponibilità di altri contributi volontari per realizzare le necessarie attività formative e di accompagnamento;
  3. una micro-struttura che supporti l’attività volontaria mia e di altri.

Le prime due condizioni sono state manifestate in questi mesi con forza, da molti e in diversi luoghi. Per realizzare il progetto resta dunque da soddisfare la terza condizione: una micro-struttura operativa a supporto del progetto (con Fulvio, Lucio, Mattia, Michela, Piergiorgio e Silvia), fermo restando che, come per il Viaggio, la logistica delle “missioni” sul territorio continuerà a essere finanziata dai territori stessi. Ciò richiede mezzi finanziari adeguati stimati in 40 mila euro. È la somma che intendo raccogliere con il lancio di questo crowdfunding e che sotto dettaglio. È un metodo di finanziamento che costituisce in sé una verifica della validità del progetto e che, se verrà, renderà l’esercizio libero da ogni condizionamento.  Non potranno essere accettati finanziamenti superiori ai 500 euro.

I risultati (a partire da febbraio) dell’attività realizzata anche grazie ai fondi raccolti, coerentemente con il progetto che vado diffondendo, saranno resi pubblici sulla piattaforma di crowdfunding Shinynote e su questo blog.

Budget e avanzamento del crowdfunding

Ecco la specifica dei fondi necessari:

  • Comunicazione e redazione testi: una persona, 12.400 euro;
  • Rapporto con le strutture territoriali e organizzazione della domanda di affiancamento: una persona, 12.400 euro
  • Organizzazione dell’offerta di affiancamento: due persone, 7.800 euro
  • Costruzione e manutenzione di piattaforma on line: una persona, 1.000 euro
  • Assistenza video: una persona, 1.000 euro
  • Materiali, integrazioni della logistica e varie: 5.400 euro

Per un totale di 40.000 euro

Come sostenere il progetto

  • Carta di credito, carta di credito ricaricabile, postepay, paypal. Effettuando una donazione sulla scheda progetto pubblicata su Shinynote, piattaforma di crowdfunding.
  • Bonifico bancario. La donazione potrà anche essere effettuata con un bonifico bancario intestato a Fabrizio Barca, IBAN IT79 Y030 6905 0571 0000 0006 743, specificando nella causale “Donazione Luoghi ideali”: in questo caso la transazione verrà comunque  registrata e pubblicata sia su questo blog sia sulla piattaforma Shinynote.

Riconoscimenti per chi partecipa con una donazione

  • 3-10 euro: Ringraziamento dei sostenitori sul blog;
  • Oltre 10 e fino a 15 euro: Ringraziamento dei sostenitori sul blog + motivazioni del contributo sul blog;
  • Oltre 15 e fino a 30 euro: Ringraziamento dei sostenitori sul blog + motivazioni del contributo sul blog + foto sul blog;
  • Oltre 30 e fino a 70 euro: Ringraziamento dei sostenitori sul blog + motivazioni del contributo sul blog + foto sul blog + copia autografata della memoria “Un partito nuovo per un buon governo”;
  • Oltre 70 e fino a 200 euro: Ringraziamento dei sostenitori sul blog + motivazioni del contributo sul blog + foto sul blog + libro “La Traversata” autografato;
  • Oltre 200 euro e fino a 500 (soglia max): Ringraziamento dei sostenitori sul blog + motivazioni del contributo sul blog + foto sul blog + cena con altri contributori cucinata da Fabrizio Barca (Roma) per due persone (al netto delle spese di trasporto :) )

Una volta effettuata la donazione, chi sia interessato a ricevere le varie tipologie di riconoscimento è pregato di inviare una mail a crowdfunding@fabriziobarca.it segnalando i dati necessari per l’assegnazione delle stesse. La manifestazione di interesse è intendersi come autorizzazione alla pubblicazione dei dati segnalati. Questi, per le diverse classi di riconoscimento, andranno dal semplice nome e cognome, alla pubblicazione di una  fotografia personale, all’invio del recapito di spedizione. Allo stesso indirizzo mail ci si potrà rivolgere per ogni quesito.

Requisiti per l’invio delle fotografie
Si richiede l’invio di un file .jpg ritraente il solo donatore. L’immagine dovrà avere e forma quadrata (dimensioni massime 500x500px) o, nel caso di forma rettangolare, ritrarre il soggetto in posizione centrale.